la storia del G.S. K2

Un gruppo di amici amanti dello sport ed in particolare del ciclismo decidono di promuovere alcune iniziative e dare la possibilità ai ragazzi di cimentarsi in questa disciplina. E' il 1969 e luogo di incontro per le riunioni è il bar K2 di via Gorizia a Udine, consueto ritrovo per la gente di Chiavris. Dal ciclismo parlato a quello su strada il passo e breve e domenica 14 settembre 1969 viene organizzato il primo Gran Premio K2 per le categorie giovanili. E' Vinicio Moretti l'anima di questa iniziativa e a pieno diritto è riconosciuto il vero animatore e responsabile organizzativo della nuova realtà.

 

Il 26/11/1969, d'innanzi al notaio dr. Giusto Bronzin, viene firmato l'atto costitutivo del Gruppo Sportivo K2 di Udine, dando vita così ad una delle Società che farà la storia del ciclismo regionale. 

Il primo Consiglio Direttivo risulta così composto: Gian Carlo Tirindelli (presidente), Fausto Borghi (vice presidente), Fausto de Sabata (segretario cassiere), Enzo Borghi, Bertilirito Romagna, Romano Tracogna, Gian Paolo Mularo e Walter Chiandoni (consiglieri ), Santino Pagura e Giovanni Agostini (revisori dei conti). 

Un gruppo di consiglieri del G.S. K2 (1970). Da sinistra in alto: E. Borghi, A. De Poli, R. Tracogna, G. Baldan, L. Deslizzi. Da sinistra seduti: G. Tirindelli, B. Romagna, B. Puppo, V. Moretti

 

L'esperienza acquisita in altre Società da alcuni consiglieri risulta importante per l'organizzazione delle prime gare ciclistiche di cui la più prestigiosa è senz'altro la Udine–Subit, per molti anni classica assoluta delle gare allievi regionali, tanto da essere inserita quale prova del Trofeo Friuli, a dimostrazione della serietà organizzativa della Società e del carattere selettivo della gara. Ricordiamo che neppure il terribile terremoto del 1976, che distrusse totalmente la località d'arrivo, fermò questa corsa. Più di qualche piccolo campione, visto che la gara è sempre stata riservata alla categoria allievi, ha scritto il proprio nome nell' albo d'oro. 

 

Nel corso degli anni, vengono organizzate anche altre gare giovanili importanti, come il Gp K2, il Gp di Vergnacco ed anche una prova della famosissima Coppa Latina Assicurazioni, corsa riservata agli allievi, valida come selezione regionale per il più prestigioso Campionato Italiano.

Nella foto la partenza della coppa Latina Assicurazioni il 29 aprile 1973 sotto una pioggia battente ed alla presenza di un folto pubblico 

 

L'interesse della Società non è però rivolto al solo lato organizzativo delle gare, ma anche alla ricerca di una larga base di soci che possa permettere lo sviluppo dell'attività e la creazione di nuove squadre di corridori. Si era partiti in sordina e con molti timori, ma l'entusiasmo del gruppo fondatore si trasmette a decine e decine di tifosi del ciclismo, tanto da raggiungere in breve tempo gli oltre cinquecento soci sparsi in tutta la provincia e persino fra gli emigrati all'estero. 

 

Se dovessimo fare una statistica, si potrebbe dire che il G.S. K2, fra vecchi e nuovi soci ha interessato nei suoi anni di vita oltre 1200 persone, e sicuramente per una Società non è poco. Nel tempo si formano le prime squadre di esordienti ed allievi seguite dai direttori sportivi Alessandro De Poli, Luciano Bulfoni e Giuliano Quaino, mentre gli organi sociali si arricchiscono di nuovi dirigenti come Gino Baldan, Giovanni Previde Prato, Lino Deslizzi, Valeriano Franz, Angelo Plaino, Giorgio Pellarini, Renzo Marini, Pierino Duria, Mario Danelutti, Aldo Dri e Aldo Bernardis.

Nella foto un momento della cena sociale per il Natale 1972, mentre il presidente G.Tirindelli saluta i numerosi soci e simpatizzanti

 

Fra i molti corridori che hanno vestito i colori sociali del G.S. K2, alcuni di essi hanno lasciato un'impronta notevole per le vittorie conseguite come Ermes Degano, Dario Linda, Marco David, Giovanni De Lorenzo, Luciano Sacher, Valter Pettorosso, Pierpaolo Comuzzi, Orazio Consoli, Giorgio Zampieri, Cesare Franz, Dino Iacuzzi, Francesco Nardone e molti altri ancora.

Foto di gruppo con dirigenti e ciclisti in occasione di una presentazione ufficiale

 

A questi atleti, ma anche a coloro che non hanno avuto la fortuna di emergere, si deve gran parte del prestigio acquisito dal K2 in tutti questi anni ed è senz'altro sempre per merito loro se molte nuove leve chiedono di vestire le nostre maglie.

Una formazione di ciclisti del Gruppo Sortivo K2 del 1971. Primo da sinistra L. Agostini (campione regionale di ciclocross), secondo E. Degano vincitore di sette gare nella stagione fra le quali la Coppa Latina e terzo L. Sacher 

vincitore di un giro del Lussemburgo nelle categorie superiori

 

Una forte spinta viene data all'organizzazione delle gare, aggiungendo alle classiche in programma, anche la Udine-Forni di Sopra presa in eredità dall'Edera Sportiva Udinese S.Marco e nel 1978 questa gara viene inserita nel calendario delle gare nazionali a tappe.

Foto di gruppo con dirigenti, atleti e ammiraglie

 

Un articolo di presentazione della corsa ciclistica organizzata dal Gruppo Sportivo K2

 

Và ricordato anche la ciclolonga organizzata nel settembre 1976 a favore delle zone colpite dal terremoto alla quale partecipano circa 600 corridori di molte regioni italiane, che permette di poter consegnare ai Sindaci dei Comuni di Tarcento, Reana e Povoletto ed alla frazione di Subit un contributo finanziario di 984.000 lire.

 

Nella direzione della Società al primo presidente Giancarlo Tirindelli subentra Vinicio Moretti, quindi Alessandro De Poli ed infine Enzo Borghi sotto la cui direzione, nel corso dell' assemblea generale dei soci tenutasi il 30 ottobre 1977, prende vita la Polisportiva K2 Edera con la fusione del G.S. K2 e dell' Edera Sportiva Udinese S.Marco.

Questo atto apre una nuova pagina nel panorama sportivo udinese.

Una foto di gruppo in occasione di una presentazione delle squadre davanti la sede del Bar K2

 

Sono passati gli anni ma entusiasmo e passione per lo sport sono rimasti intatti. Così il 2010 vede una nuova era per Gruppo Sportivo K2 che con vecchi consiglieri ed eredi di quella splendida avventura rinasce per portare a Udine il ciclismo di altri tempi con l'organizzazione della K2 Ciclostorica, inserita nel calendario del Giro d'Italia per bici D'Epoca (GIDE) dove la stessa Società è presente con i propri atleti.

Nella foto: Moretti Vinicio, Borghi Enzo, Tracogna Romano, Pagura Santino e Baldan Gino, in un incontro presso la sede del bar K2 di via Gorizia a Udine. Sullo sfondo, in alto, le coppe per le numerose vittorie o piazzamenti

Nella foto scattata in P.zza Libertà ad Udine, un gruppo di giovani ciclisti. Da sinistra: Pettorosso Valter, Agostini Lorenzo, Agostini Alberto, Sacher Luciano, Forte Rino, Izzo Walter, Franz Cesare, De Lorenzo Giovanni, Linda Dario e Zampieri Luciano